area riservata | contatti

Carnevale e Prosecco: accoppiata vincente!

frittelle

Il Carnevale si sta avvicinando ed insieme alle sfilate in piazza e alla feste in maschera è consuetudine festeggiare questa ricorrenza con una serie di prelibatezze che invadono le tavole degli italiani proprio durante questa festività. Sono soprattutto i dolci a fare la parte del leone nelle cucine delle famiglie italiane e nelle attività gastronomiche delle nostre città.

Un ingrediente che irrompe a sorpresa è il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG (in questa pagina il nostro Extra Dry), leggero, fresco e spumeggiante porta con se un tocco di brio a numerosi dolci di Carnevale della tradizione gastronomica delle varie regioni italiane.

Tra le prelibatezze  che imbandiscono le tavole a Carnevale e  fanno rivivere le tradizioni dell’antica cucina ci sono i galani (dolce che a seconda della regione italiana assumono nomi diversi: frappe, chiacchiere, bugie, cenci, crostoli e altri ancora). Non possiamo dimenticare le frittelle (semplici o ripiene alla crema o zabbaione).

Ma c’è Carnevale senza galani. Sapete già come si cucina questo dolce?

Ecco la ricetta!

-        500 gr. di farina
-        30 gr. di burro
-        50 gr. di burro
-        3 uova
-        buccia di limone grattugiata
-        pizzico di sale
-        2 cl di Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG “Val d’Oca”
-        olio di semi per friggere
-        zucchero a velo

Come si fa …

Per prima cosa bisogna disporre la farina a vulcano, creando un cratere al centro nel quale versare lo zucchero, le uova, il burro, la buccia di limone grattugiata e il sale. A questo punto gli ingredienti vanno amalgamati tra loro lavorandoli con la punta delle dita, incorporando pian piano tutta la farina disposta sul tavolo, aggiungendo il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG.

Quando l’impasto è liscio, elastico ed omogeneo, va lasciato riposare per un ora.

Trascorso il tempo di riposo l’impasto va steso e spianato con il mattarello o la macchina stendipasta per creare una sfoglia che sia sottile il più possibile.

Ora con la rotella dentellata la sfoglia va tagliata a rettangoli con un piccolo taglio al centro.

A questo punto bisogna preparare l’olio nella friggitrice portandolo a 180°, una volta raggiunta la temperatura si possono immergere i rettangoli giusto il tempo di prendere calore, per poi essere scolati su carta assorbente ed essere spolverate ancora tiepide con lo zucchero a velo.

A questo punto i galani sono pronti per essere serviti!

Pin It

Curiosità

Credits

design by Grafica360

development by Simple

×