area riservata | contatti

Una gita fuori porta nelle terre del Prosecco

Una gita fuori porta nelle terre del Prosecco è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita, soprattutto se si è amanti del vino. In una calda giornata estiva la Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene si rivela un’ottima alternativa per scappare dalle città ed immergersi in un verde e meraviglioso paesaggio. L’itinerario tra le colline del Prosecco può essere effettuato tranquillamente in macchina ma se siete amanti della bicicletta vi consigliamo di svolgerlo sulle due ruote in modo da poter godere maggiormente della bellezza e dei profumi del territorio. Quello che vi proponiamo è un percorso attraverso la più antica arteria enologica italiana situata a nord della provincia di Treviso.

paesaggio

Come raggiungere la Terra del Prosecco

Il viaggio inizia a Conegliano, tra portici e palazzi nobiliari e il fascino del Castello che domina la città. È proprio ai suoi piedi che si trova l’Istituto Enologico Cerletti, la prima scuola enologica d’Italia istituita nel 1876 nella quale si può visitare, previo appuntamento, la Bottega del Vino. Dall’Istituto si imbocca la Strada del Vino verso Collabrigo per proseguire immersi nei vigneti in direzione di San Pietro di Feletto dove si trova la Pieve, chiesa risalente al XII sec.. Si prosegue poi per Refrontolo dove ci si può fermare ad ammirare il suggestivo Molinetto della Croda, famoso per essere incastrato nella pietra. Ci si dirige così lungo le vie che portano a Solighetto, dove ha sede il Consorzio di Tutela del Vino Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg, il tour prosegue verso Soligo, Farra di Soligo, Col San Martino, con le sue Torri di Credazzo che testimoniano la presenza longobarda in questo territorio, fino a Colbertaldo da qui è possibile fare una piccola deviazione per San Giovanni e venirci a trovare presso il nostro wine shop per assaggiare e acquistare il nostro Prosecco Val D’Oca.

Da Colbertaldo si può così proseguire l’itinerario nel cuore del Prosecco Superiore DOCG attraversando la zona del Cartizze passando per il Follo e risalendo verso Santo Stefano e San Pietro di Barbozza che vi regaleranno un paesaggio mozzafiato. Tra questi borghi risiede la zona del Superiore di Cartizze. Si tratta di un’area molto pregiata formata da soli 107 ettari di vigna. Grazie al perfetto connubbio tra il microclima, il suolo antico molto pregiato originato dal sollevamento di fondali marini ed il vitigno si ottiene un’uva unica al mondo.

Infine si giunge a Valdobbiadene, dove si può visitare la chiesetta di San Floriano con il suo favoloso panorama e Villa dei Cedri, un ex opificio ottocentesco che ospita ogni anno ad agosto l´evento “Calici di stelle” e per molti anni è stata sede della “Mostra Nazionale degli Spumanti“, la più antica ed importante rassegna del settore vinicolo.

Se si desidera far ritorno a Conegliano, consigliamo di percorrere la strada che da San Pietro di Barbozza e Santo Stefano prosegue in direzione Guia. Questo tragitto vi lascerà uno dei migliori ricordi per il panorama mozzafiato tra i più suggestivi belvedere sulle colline sottostanti ricoperte da vigneti. Proseguire poi in direzione Campea, oltrepassare il fiume Soligo, fino ad arrivare in località Rolle dove si possono ammirare ripidi vigneti che fanno da contraltare a fitti boschi. Si procede così verso Tarzo, Corbanese, Cozzuolo, Carpesica e Ogliano lungo una strada caratterizzata da delle opere idraulico-agrarie interessanti fino a ritornare al punto di partenza.

 

Se desiderate fare una visita guidata in cantina contattaci e saremo lieti di ospitarvi e farvi conoscere la nostra realtà. Scrivete a alessandra.donadio@valdoca.com

Il nostro wine shop lo potete trovare aperto dal lunedì al venerdì 8:00 / 12:00 e 15:00 / 19:00 e il sabato 8:00 / 12:00 e 14:00 / 18:00.

Pin It

Curiosità

Credits

design by Grafica360

development by Simple

×