area riservata | contatti

La scelta del Prosecco biologico

Il termine “agricoltura biologica” indica un metodo di coltivazione (o di allevamento) che permette solo l’impiego di sostanze naturali.

L’agricoltura biologica ha come principio fondamentale quello di considerare  l’intero ecosistema agricolo e rispettarne i ritmi. Perciò sfrutta la naturale fertilità del terreno, i concimi non sono di sintesi ma sono composti da materia organica che il suolo può facilmente smaltire e non accumula.

1033862484_53bf70b9d5
L’aspetto che maggiormente differenzia l’agricoltura biologica da quella convenzionale è il livello di energia che dev’essere introdotta nel sistema agricolo per permetterne la produzione.

Più precisamente, se operiamo in un sistema convenzionale sarà necessario apportare un notevole quantitativo di energia proveniente dall’ industria. Di contro, l’agricoltura ecologica (bio) la quale è supportata quasi totalmente da materia organica avrà un limitato impatto ambientale.

Ad esempio per produrre un vino biologico, tra cui il Prosecco, sono state messe a punto delle pratiche innovative, ad esempio la “sfogliatura” cioè vengono tolte alcune foglie per permettere un maggiore arieggiamento e minor rischio di attacco da parte dei parassiti.

Per allontanare gli insetti, viene utilizzato il sapone di zolfo che se vaporizzato sulle foglie elimina acari e funghi.

Negli ultimi anni sempre più consumatori stanno riscoprendo il piacere di gustare i prodotti biologici, anche Val D’Oca propone uno spumante Bio, il Bioldo, Prosecco di Treviso DOC. Scopri il Prosecco biologico Val d’Oca su shop.valdoca.com

Pin It

Curiosità

Credits

design by Grafica360

development by Simple

×