area riservata | contatti

L’Anello del Prosecco Superiore: un itinerario storico-naturalistico tra vigneti, cantine e borghi

Quindici chilometri di percorso immersi nelle verdi colline di Valdobbiadene, alla scoperta della cultura enologica, gastronomica e naturalistica di queste terre. L’Anello del Prosecco Superiore è, infatti, molto più che un semplice itinerario sulle colline del prosecco. Le zone di Conegliano Valdobbiadene, riconosciute come Patrimonio Unesco, offrono uno scenario unico da punto di vista agricolo e paesaggistico. Un percorso di sentieri tra colline e rilievi che permette di scoprire tutta la cultura di questa bellissima terra.

anello del prosecco superiore

Anello del prosecco: importanza agricola e paesaggistica

L’opera dei viticoltori ha contribuito a creare un paesaggio, detto “culturale”, che racconta una lunga storia di interazione tra uomo e ambiente. Scorci pieni di fascino tra piccole borgate storiche e natura incontaminata rendono questo itinerario ancora più suggestivo e interessante.
La capacità dell’uomo di lavorare e preservare le colline del prosecco è, infatti, una delle motivazioni base dell’importante traguardo internazionale che riconosce questi territori come Patrimonio dell’Umanità. Un lungo iter avviato con la candidatura nel 2008, che oggi rende merito alla storia del territorio di Conegliano e Valdobbiadene, tutta da scoprire seguendo il percorso dell’Anello del Prosecco.

L’Anello del Prosecco Superiore: mappa ed itinerario

Il percorso parte dalla piazza principale di San Pietro di Barbozza, una frazione di Valdobbiadene. Si sviluppa per 15 km su sentieri sterrati e strade asfaltate ed è percorribile a piedi o in bicicletta, tra vigneti, cantine e borghi. I diversi incroci e svincoli permettono di praticarlo interamente o parzialmente, a seconda delle diverse esigenze.
Si consiglia di percorrerlo durante la primavera, l’estate e l’autunno e di indossare vestiti adeguati e scarpe comode.
L’itinerario previsto si snoda alla scoperta delle rinomate località di San Pietro di Barbozza, Santo Stefano, Saccol, Guia e l’area del Cartizze.
Scarica qui la mappa dell’intero Anello del Prosecco Superiore: un itinerario mozzafiato sulle colline del prosecco e nelle città per trascorrere una bellissima giornata a contatto con la natura.

San Pietro di Barbozza, in particolare, offre diverse iniziative, tra cui anche alcune culturalmente rilevanti, come VignArte. Si tratta di una rassegna dedicata alla scultura lignea che trasforma pali di castagno, utilizzati come supporto per le vigne, in opere d’arte. Il tutto organizzato dal Consorzio Valdobbiadene, in collaborazione con la Proloco di San Pietro di Barbozza (trovi il programma qui).
Lo stesso consorzio organizza, inoltre, delle escursioni guidate per gruppi, che offrono la possibilità di essere accompagnati alla scoperta delle ricchezze enogastronomiche del territorio. Accompagnati dalla guida è possibile visitare le cantine locali presso le quali degustare prodotti tipici ed assaggi del famoso Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene DOCG.
Le visite guidate devono essere prenotate con 15 giorni di anticipo e hanno prezzi che partono dai 12,00 euro. La partecipazione è gratuita per i bambini fino ai 10 anni.
Per maggiori informazioni: + 39 0423 976975, info@valdobbiadene.com

Pin It

Curiosità

Credits

design by Grafica360

development by Simple

×