area riservata | contatti

I vitigni antichi e l’Uvaggio Storico, il vino che racconta una storia

Alla scoperta dei vitigni antichi

Intorno alla metà del secolo scorso, nelle colline di Valdobbiadene, il Prosecco era ottenuto da un uvaggio che combinava armoniosamente più varietà locali. Non solo la Glera, ma anche tre rare uve autoctone: il Verdiso, la Perera e la Bianchetta Trevigiana. Per rispettare e salvaguardare quell’antica e nobile tradizione e per valorizzare quei vitigni antichi in via d’estinzione perché a bassa resa, oggi quattro viticoltori hanno deciso di fare rivivere in piccoli appezzamenti quello storico uvaggio, coltivando con passione, determinazione e competenza alcuni vigneti composti dalle varietà originali. Ecco la storia, emozionante e coinvolgente, che si cela dietro questo spumante fresco e beverino, intriso di personalità.

  

Il Prosecco Superiore che fa rivivere l’antico uvaggio

  • uno spumante dalla personalità unica
  • una coltivazione che valorizza i vitigni autoctoni e rispetta le antiche tradizioni
  • un gusto morbido, energico ed equilibrato
  • un profumo floreale e fruttato, con irresistibili note di mandorle, di pera e di fiori d’arancia
  • una eccellenza enologica veneta che conduce alla scoperta di antichi vitigni tradizionali del territorio:

ecco i tratti distintivi dell’Uvaggio Storico, lo spumante che nasce da quattro vigneti storici presenti da oltre mezzo secolo nelle colline di Valdobbiadene.

Il Prosecco della Cantina Val D’Oca

La Cantina Val D’oca produce questo Prosecco Superiore nel rispetto delle antiche tradizioni. In grado di conquistare il palato con i suoi aromi pieni ma delicati ed ideale da proporre come aperitivo o per accompagnare antipasti di pesce, i dolci della tradizione italiana e la pasticceria secca, questo uvaggio antico spumantizzato tramite Metodo Charmat si presenta ottimamente strutturato e vigorosamente persistente. All’assaggio la sensazione di pienezza conferita dalle bolle è bilanciata da una fine venatura sapida, molto piacevole ed elegante. Non è un caso che questo spumante di Val d’Oca si fregi di importanti riconoscimenti, tra cui i Quattro Grappoli al concorso Duemilavini By AIS 2008, l’assegnazione del premio 2 Bicchieri Gambero Rosso 2008 e il conferimento delle 5 Sfere dalla prestigiosa guida Sparkle.

 

Pin It

Curiosità

Credits

design by Grafica360

development by Simple

×